Addio cavo! ScanSnap iX500 si collega al computer via Wi-Fi

Commenti

Addio cavo! ScanSnap iX500 si collega al computer via Wi Fi

Fujitsu introduce nuove importanti funzionalità per lo scanner documentale ScanSnap iX500. Da oggi sarà infatti possibile utilizzare la funzionalità Wi-Fi non solo per il collegamento tra scanner e dispositivi mobili Android® e iOS®, ma anche per far comunicare senza fili lo scanner con PC o MAC, rendendo il pluripremiato ScanSnap iX500 ancora più user-friendly e innovativo.

Con il nuovo aggiornamento rilasciato da Fujitsu, la connettività wi-fi integrata nel nuovo ScanSnap iX500 diventa ancora più funzionale. Da oggi gli utenti potranno infatti trasferire i documenti scansionati direttamente al proprio PC o Mac, nello stesso modo con il quale utilizzano smartphone e tablet basati su piattaforma Android e iOs, ovvero attraverso la semplice pressione di un tasto.

Incluse nell’aggiornamento ci sono altre funzionalità come la possibilità di collegamento diretto a diverse applicazioni e servizi cloud, così come il miglioramento della produttività attraverso l’ottimizzazione automatica delle immagini.

Questo importante potenziamento è un’ulteriore esempio di come Fujitsu, marchio leader nella produzione di scanner documentali ad uso professionale in EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa), si applichi costantemente per aggiungere nuove funzioni o miglioramenti alle sue soluzioni di document imaging.

A partire da oggi, 29 luglio 2013, il programma di aggiornamento automatico “ScanSnap Online Update” avviserà automaticamente della presenza di un nuovo aggiornamento disponibile. Per completare il processo, gli utenti dovranno semplicemente seguire le istruzioni sullo schermo.

L’aggiornamento ScanSnap Manager può essere scaricato anche attraverso il seguente sito web: Link al download

Addio cavo! ScanSnap iX500 si collega al computer via Wi Fi

Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo