CEBIT 2013: TV

Commenti

Precedentemente abbiamo visto le novità al CEBIT riguardo gli smartphone, ora andremo ad analizzare invece le TV.

LG OLED-TV:

CEBIT 2013: TV

L’anno scorso LG ha stupito con una tv Oled da 55″. Quest’anno i coreani presentano lo stesso modello con una leggera curvatura che dovrebbe simulare un effetto panoramico, come accade solo nei cinema Imax. Tuttavia la risoluzione non è stata migliorata. Il Full-Hd è ormai quasi obsoleto. Prezzo: 12.000 $. Disponibilità: Non Dichiarata

SONY XBR:

CEBIT 2013: TV

I televisori 4K che escono quest’anno sul mercato hanno tutti quanti un difetto: hanno prezzi a cinque cifre. La serie XBR di Sony, disponibile a 55 e 65″”, vuole rappresentare un’eccezione positiva. Sul prezzo esatto i giapponesi tacciono, ma dovrebbero posizionarsi al di sotto dei 10.000 €. Inoltre è integrato anche un ottimo sound system. Prezzo: Non Dichiarato. Disponibilità: Non Dichiarata.

Sharp TV:

CEBIT 2013: TV

Nel 2013 nSharp porta per la prima volta sul mercato la tecnologia Moth Eye in una famiglia di televisori. Il filtro, ispirato dagli occhi delle falene, dovrebbe annullare quasi completamente i riflessi sullo schermo. Il display 4K della ICC Purios è ora protetto dal Gorilla Glass, solitamente deputato a proteggere gli smartphone. Prezzo: 24.000 €. Disponibilità: Non Dichiarata.

Panasonic DT60:

CEBIT 2013: TV

Il televisore decisamente più innovativo arriva da Panasonic: la serie DT60 offre peculiarità come My Home Screen, grazie al quale i membri della famiglia possono configurare ciascuno la propria schermata iniziale, Swipe and Share, che rende possibile la condivisione di contenuti da smartphone via Nfc, e i comandi vocali sul telecomando. Inoltre offrono Full-Hd e visione 3D polarizzata senza sfarfallio. Esistono modelli da 55 e 60″. Prezzo: Non Dichiarato. Disponibilità: Presumibilmente in primavera

Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo