I Kit Kingston HyperX da oggi hanno un PBC in versione Black

Commenti

Milano, 26 marzo 2013 — Kingston Technology Europe Ltd, affiliata di Kingston Technology Company, Inc.,  principale produttore indipendente di memorie del mondo, prosegue con i festeggiamenti del decimo anniversario del marchio HyperX con un nuovo PBC in versione “black” per due delle sue linee di prodotto. Così, i moduli super performanti HyperX Beast e le memorie entry-level di color nero, verranno dotati di un PBC di colore nero in linea con il design e il colore del dissipatore.

Le HyperX  Beast, che fanno parte della famiglia Predator, offrono svariate capacità e frequenze per garantire il massimo delle performance. Adesso, con il PBC in versione “black”, sono disponibili in kit dual e quad channel con capacità da 8 a 64GB, e con frequenza fino a 2400MHz. Questo modello è perfetto per hardcore gamers, PC modder, content creator e overclocker.

I Kit Kingston HyperX da oggi hanno un PBC in versione Black

Le HyperX black  disponibili in moduli singoli da 4GB e 8GB, in kit dual channel da 8GB e 16GB, in kit con frequenza da 1333 e 1600MHz.  HyperX black è la memoria ideale per chi vuole un upgrade economico per aumentare la velocità  della propria macchina, o per accrescere il rapporto FPS.

Caratteristiche tecniche di Kingston HyperX Beast e memorie di color nero:

 Unico: nuovo dissipatore per massimizzare il raffreddamento
Profili XMP: Facile da attivare, configurato per garantire le migliori performance
Sicuro: testato al 100%
Garanzia: a vita e supporto tecnico gratuito
Facile da installare
Capacità: 4GB, 8GB, 16GB e 32GB in kit da 2, 4 e 8 moduli
Velocità di frequenza: 1333MHz−2400MHz
Temperatura di funzionamento: da 0°C a 85°C
Temperatura di storage: da -55°C a 100°C
Dimensioni: 132mm X 41,4mm (Beast),133,35mm X 30mm (black)
Disponibile in diverse varianti di latenza CAS
Voltaggio: 1.5V-1.65V
Compatibile: testato con tutte le principali marche di schede madre
Disponibile solo in versione DDR3

Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo