Innodisk e le memorie iSLC: più longevità per gli SSD!

Commenti

Innodisk e le memorie iSLC: più longevità per gli SSD!

Il problema comune delle unità SSD è senza dubbio la loro usura data alle innumerevoli scritture e letture effettuate dall’unità stessa, il che permettono di diminuire la durata delle memorie NAND MLC che li equipaggiano dove, nei casi migliori, si arriva a 5000 Cicli P/E (Program/Erase).

Per contrastare questo difetto comune, Innodisk sviluppa una tipologia di memorie denominati iSLC, capaci di una durata pari a 30000 cicli P/E con performance vicine alle veloci memorie SLC di Memorie NAND; in dettaglio l’azienda dichiara performance del 70% migliori rispetto alle comuni MLC oltre a garantire una scrittura di 32 Gigabyte al giorno per 7 anni senza alcun problema; naturalmente tutto questo mantenendo un costo ragionevole.

Innodisk e le memorie iSLC: più longevità per gli SSD!

Innodisk e le memorie iSLC: più longevità per gli SSD!

Le prime unità di SSD iSLC vedranno la luce entro quest’anno sia su interfaccia SATA 6 Gbps sia SATA 3 Gbps.

Francesco Bruno

Autore

Francesco Bruno

Francesco Bruno, appassionato di informatica dall'età di 14 anni. Da allora ha assimilato, con costanza, conoscenze ed esperienze riguardante in particolare l'hardware e l'overclock di essi. Passione che negli ultimi anni si fonde con quella per la Grafica 3D, e con l'impiego di alcuni dei più noti programmi del settore gli hanno permesso di studiare in visualizzazione architettonica fotorealistica. Dal 2013 su ReHWolution come newser e recensore di hardware, ruolo desiderato sin dal 2009, periodo in cui per la prima volta entra a far parte nel mondo delle comunità informatiche.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo