Il creatore di Assassin’s Creed licenziato da Ubisoft

Commenti

Il creatore di Assassin’s Creed licenziato da Ubisoft

Durante l’estate del 2010, Patrice Désilets ha lasciato Ubisoft per “prendersi una pausa creativa dall’industria”, prima di entrare nello studio di Montreal di THQ, dove stava lavorando a due progetti chiamati 1666 e Underdog.

Quando THQ ha dichiarato bancarotta e Ubisoft ha acquistato i due progetti al quale stava lavorando, Désilets si è trovato nella condizione di tornare proprio da Ubisoft.

Inizialmente, la casa produttrice Francese ha dichiarato a Polygon che è stato lo stesso Désilets a lasciare la compagnia, date le innumerevoli incomprensioni e le differenti visioni che avevano i due. “La nostra priorità rimane il team di persone che lavorano duramente ai progetti in sviluppo“, ha dichiarato Ubisoft. “Loro sono l’inizio del successo, passato e futuro, di Ubisoft Montreal.”

D’altra parte, Désilets ha invece comunicato che la decisione di lasciare lo studio non è stata la sua. “Non è stata un mia decisione. Le azioni di Ubisoft sono ingiustificate e senza senso. Ho intenzione di combattere vigorosamente per i miei diritti, per il mio team e per il mio gioco.”

Ulteriori chiarimenti sono stati chiesti ad Ubisoft riguardo a questa vicenda; ci aspettiamo novità a breve.

Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo