Da Apple arriva il display trasparente

Commenti

Da Apple arriva il display trasparente

Dal sito Patently Apple giunge la notizia di un interessante brevetto ottenuto dalla Apple, si tratta di uno schermo che, quando spento, risulta trasparente e mostra i componenti che vi sono posti dietro. Pare che lo scopo di questa tecnologia sia di poter aumentare le dimensioni del display dei prossimi iPhone senza aumentarne le dimensioni totali, il tutto sarebbe possibile posizionando fotocamera frontale e sensori sotto una parte del display trasparente.

Come sarebbe facile intuire, il funzionamento del display non è ancora chiaro, ma il suo scopo è ben chiaro: permette di rendere visibile ciò che c’è dietro quando è spento.

Alcuni dei componenti che potrebbero beneficiare di questo tipo di display sono la fotocamera frontale, il flash anteriore o il sensore di luminosità. Proprio a supporto di tale tesi, Apple ha mostrato un prototipo di app che spegne parte dello schermo rendendo visibile la fotocamera posta dietro di esso e mettendola in grado di funzionare normalmente.

Di seguito alcune immagini pubblicate dal sito Patently Apple che aiutano a capire il funzionamento di questo tipo di display.

Da Apple arriva il display trasparente

 

Da Apple arriva il display trasparente

 Flow-char per il principio di  funzionamento del display:

Da Apple arriva il display trasparente

A nostro avviso pare molto improbabile che questa tecnologia venga adottata sul prossimo iPhone 5s, visto il silenzio da parte di Apple in proporzione ai tempi di debutto. Molto probabilmente sarà una caratteristica di rilievo che verrà adottata sul prossimo iPhone 6, permettendo ai designer di ottenere un design più elegante e forme più pulite dal nuovo smartphone di casa Cupertino.

Franco Pio Stocco

Autore

Franco Pio Stocco

Sin da bambino innamorato di ciò che corre veloce: Formula 1, aerei e PC. Tale passione influenza poi la sua carriera accademica, portandolo a seguire un corso di Ingegneria Aerospaziale. Il mondo dell'informatica viene a sua conoscenza nel 2008, con la prima piattaforma Intel LGA775, dove l'overclock diventa uno stile di vita per lui. Da totale neofita del campo, dal 2012 "viaggia" sui forum di informatica, fino ad approdare su ReHWolution, dove la famiglia informatica lo convince a far parte di loro.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo