Presentata la Titan Xp Star Wars Edition, la GPU dedicata ai fan di Guerre Stellari

Dopo l’acquisizione da parte del colosso Disney, il marchio Star Wars, con conseguente crescita del merchandise, si è diffuso in modo esponenziale negli ultimi anni, e dopo le macchinette per il caffè, Guerre Stellari arriva anche nel settore delle schede video.

Si tratta in particolare della potentissima GeForce Titan Xp, che Nvidia stessa proporrà in due edizioni limitate, rispettivamente con illuminazione rossa (lato oscuro) e verde (Jedi). I LED non sono l’unico tratto distintivo: anche il case della GPU è personalizzato, l’una con i simboli dell’Impero Galattico, l’altra con quelli dell’alleanza ribelle. La texture del case ricorda in un caso la Morte Nera, nell’altro lo chassis un po’ arrugginito e rattoppato tipico delle astronavi da guerra reduci da tante battaglie.

Le schede costano tantissimo, ma non perché c’è il marchio Star Wars sopra: è proprio una caratteristica intrinseca del prodotto. Di fatto, il prezzo di listino è identico alla versione standard: 1200 dollari. Chissà se ci saranno fan hardcore che ne compreranno una per qualità per lo SLI più geek della storia? E soprattutto, chissà se la potenza di calcolo è sufficiente a far girare bene il programma di allenamento olografico di Luke Skywalker a bordo del Millennium Falcon?

Le Titan Xp Star Wars Edition saranno disponibili ufficialmente dal 17 novembre, con preordini aperti dall’8 per chi è iscritto alla GeForce Experience.

Francesco Bruno

Autore

Francesco Bruno

Francesco Bruno, appassionato di informatica dall’età di 14 anni. Da allora ha assimilato, con costanza, conoscenze ed esperienze riguardante in particolare l’hardware e l’overclock di essi.
Passione che negli ultimi anni si fonde con quella per la Grafica 3D, e con l’impiego di alcuni dei più noti programmi del settore gli hanno permesso di studiare in visualizzazione architettonica fotorealistica.
Dal 2013 su ReHWolution come newser e recensore di hardware, ruolo desiderato sin dal 2009, periodo in cui per la prima volta entra a far parte nel mondo delle comunità informatiche.

Leggi anche...

Altri Post