AMD Ryzen 2, il modello 2700X sarà più potente e più economico del 1700X

Luglio è alle porte e sarà un mese importante per AMD la quale lancerà la seconda generazione di CPU Ryzen. Dalle ultime voci emerse dal web, le nuove soluzioni mainstream, in particolare il modello Ryzen 7 2700X, saranno più veloci e costeranno meno.

La solzuione Ryzen 7 2700X sarà probabilmente la proposta top di gamma della nuova serie di processori AMD, almeno per quanto riguarda il primo periodo di commercializzazione. Si tratta di una CPU dotata di 8 core logici, compatibile con socket AM4 ed in grado di fornire prestazioni migliori, non solo rispetto al precedente 1700X ma anche se paragonato al 1800X; il tutto con un prezzo che dovrebbe essere inferiore a quello di entrambe le proposte appena citate (ovviamente si parla di prezzi di listino al lancio).

Secondo alcuni screenshot comparsi online in queste ore, il nuovo Ryzen 7 2700X sarà più veloce del 18% se paragonato al precedente 1700X ma avrà un vantaggio prestazionale calcolato con una percentuale dell’11% anche rispetto al precedente 1800X.

In particolare, come possiamo osservare, parliamo di un Physics Score di 20.909 nel benchmark FireStrike Ultra 1.1 della suite 3D Mark, contro i 17.825 di Ryzen 7 1700X e i 19.051 punti di Ryzen 7 1800X.

Nei test effettuati il Ryzen 7 2700X ha operato sempre con una frequenza di clock di circa 4.2 GHz, oscillando tra i 4262 MHz e i 4214 MHz. La configurazione vedeva poi il processore affiancato da 8 GB di RAM DDR4 a 2400 MHz ma ricordiamo che i nuovi Ryzen dovrebbero supportare memorie DDR4 fino a 2933 MHz contro i 2400 MHz supportati nativamente dalla precedente generazione. Il che significa che questo risultato potrebbe essere anche ulteriormente migliorato.

 

Per quanto riguarda i prezzi, invece, non si tratta ancora di dati ufficiali, la conferma arriverà solamente al momento del lancio ma, secondo quanto diffuso in queste settimane, il nuovo Ryzen 7 2700X dovrebbe essere posizionato intorno ai 370 dollari. Un taglio netto rispetto alla precedente generazione che vedeva il 1800X posizionato inizialmente a 449 dollari e il 1700X a 399 dollari. I prezzi di listino attuali delle due proposte sono invece di 349 e 309 dollari; comunque non distanti da quello che sarà il listino del nuovo 2700X.

Francesco Bruno

Autore

Francesco Bruno

Francesco Bruno, appassionato di informatica dall'età di 14 anni. Da allora ha assimilato, con costanza, conoscenze ed esperienze riguardante in particolare l'hardware e l'overclock di essi. Passione che negli ultimi anni si fonde con quella per la Grafica 3D, e con l'impiego di alcuni dei più noti programmi del settore gli hanno permesso di studiare in visualizzazione architettonica fotorealistica. Dal 2013 su ReHWolution come newser e recensore di hardware, ruolo desiderato sin dal 2009, periodo in cui per la prima volta entra a far parte nel mondo delle comunità informatiche.

Leggi anche...

Altri Post