Xbox One introdurrà un punteggio di reputazione contro i giocatori scorretti

Commenti

Xbox One introdurrà un punteggio di reputazione contro i giocatori scorretti

Uno dei piani futuri per migliorare l’ambiente della community Xbox è quello che emerge dalle recenti dichiarazioni di Mike Lavin, Product Manager Senior per Microsoft, che in un’intervista ad OXM rivela come la nuova Xbox One implementerà un sistema di penalità pubbliche per i giocatori scorretti, una sorta di Punteggio di Reputazione, visibile a tutti quanto il classico GamerScore.

“Serve una community di gente che non urla volgarità ogni dieci secondi, o che non siano vandali o provocatori.“, spiega Lavin. “Se le persone sono nella vostra lista amici, non ci interesseremo di quello, semplicemente faremo in modo che sia più semplice per voi trovarvi assieme. Si tratta di fare investimenti sull’aspetto dell’anonimità della situazione. Se, alla fine dei conti, c’è una piccola percentuale della nostra popolazione che causa al resto un’esperienza miserabile, dovremmo essere in grado di identificare questa gente.”

Tale metodica non influirà direttamente sulle limitazioni a cui andranno soggetti i giocatori con un punteggio basso, bensì agirà in maniera indiretta per consentire a tutti di identificarli. Chi vorrà ancora avere tali individui tra i propri contatti potrà farlo, ma in piena coscienza che probabilmente si troverà davanti un giocatore scorretto e antisociale.

“Se vedremo costantemente che gli altri, per esempio, non gradiscono giocare con voi, che siete costantemente bloccati, che siete soggetti ad imposizioni perchè inviate foto di voi nudi a gente a cui non interessa… Cose così palesi hanno la possibilità di ridurre velocemente il vostro punteggio di Reputazione.”

In tale modo, quindi, Microsoft sarà in grado di risparmiare ai propri giocatori il contatto con tale tipologia d’utenza, e di fare in modo, quindi, di spingere gli indesiderati in piccoli gruppi, composti unicamente da utenti con un basso profilo di Reputazione.

“Vedrete alcuni effetti se continuerete a giocare scorretto o infastidire la gente in massa. Finirete probabilmente per giocare sempre più solo con persone simili a voi.”

Per contro, alcuni bonus saranno riservati solo agli utenti con un alto punteggio di reputazione, in maniera da premiare la buona condotta.

“La reputazione funziona come un Obiettivo – vorrete avere il punteggio di reputazione più alto che potete.“, conclude Lavin. “Ci potrebbero persino essere delle opportunità laddove, partecipando in massa ai nostro programmi comunitari, la vostra reputazione potrà salire ancora di più.”

Bella mossa, Microsoft.

Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo