ASRock Fatal1ty X399 Professional Gaming

Nessun commento

Di seguito le specifiche tecniche della scheda madre oggi recensita. Per ulteriori informazioni e per scaricare i driver più aggiornati, vi invitiamo ad andare sul sito ufficiale di ASRock:

ASRock Fatal1ty X399 Professional Gaming

Partendo dalle basi, la X399 Professional Gaming presenta un mastodontico socket sTR4 tra 8 slot di memoria, con il supporto fino a 128 GB di DRAM DDR4, sia ECC che non ECC, con una frequenza massima di 3600 MHz, anche se tale fattore dipende principalmente dalla “fortuna” che si ha con l’Integrated Memory Controller del proprio processore Threadripper.

La sezione di alimentazione è affidata a 8+3 fasi (CPU+SOC), tutti International Rectifier IR3555M, capaci ognuno di erogare 60 A, per un totale di 480 A per la CPU e 180 A per il SOC (System-On-Chip, ovvero tutto ciò che riguarda i controller on-board della CPU, come quello PCIe, per la connettività e per le RAM), più che sufficienti per alimentare il più spinto degli overclock, sia ad aria che a liquido. Ovviamente, anche le RAM hanno un’adeguata sezione di alimentazione, con 2 fasi per coppia di canali, per un totale di 2+2 fasi, sempre IR3555.

Passando alla connettività, la scheda madre presenta entrate, uscite e connettori di tutto rispetto, con 3 porte Ethernet (2 Gigabit ed una 10 Gigabit, grazie al chip Aquantia AQC107 utilizzato anche su alcune soluzioni concorrenti e sulla ASRock X299 Professional Gaming i9 di ASRock stessa, che abbiamo testato QUI, 8 porte USB 3.1 Gen1, 1 porta USB 3.1 Gen2 Type-A ed 1 porta USB 3.1 Gen2 Type-C. In una configurazione alquanto particolare, il pannello I/O del chip audio, un Realtek ALC1220 con il supporto al software SoundBlaster Cinema 3, che garantisce una maggior qualità di playback e più possibilità di personalizzazione della resa audio rispetto ai driver Realtek tradizionali.

Enorme anche la connettività sul fronte dello storage, con ben 8 porte SATA3 e 3 slot Ultra M.2 (32 Gbps), tutti collegati direttamente alla CPU, per una migliore gestione delle linee PCIe e per far sì che al chipset X399 non venga “tolta” nessuna linea PCIe anche in caso si utilizzino 3 SSD M.2.

Troviamo infine due header per porte USB 3.0 frontali e un connettore U.2, che va ad attingere alle linee PCIe dello slot M.2_1 qualora fosse popolato.

Particolarità della scheda: i due connettori EPS (uno da 4 pin ed uno da 8 pin) sono ai lati opposti della scheda madre, permettendo di avere una configurazione a 4 slot PCIe 16x meccanici senza creare incompatibilità qualora si utilizzassero dissipatori voluminosi (cosa che accade sulla Zenith Extreme visto quanto vicino il socket sTR4 è al primo slot PCIe).

Il verdetto di ReHWolution

ASRock Fatal1ty X399 Professional Gaming

"La ASRock Fatal1ty X399 Professional Gaming è una scheda madre di fascia enthusiast mirata a chi vuole creare un potente sistema Threadripper."

Pro

  • Sezione di alimentazione incredibilmente robusta
  • Design minimalista...

Contro

  • ...forse un po' troppo
  • Prezzo elevato
  • WiFi fermo ai 433 Mbps

Breakdown

  • Design, qualità costruttiva e software 90%
  • Performance e overclock 100%
  • Compatibilità e connettività 90%
  • Prezzo 80%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui “misteriosamente” la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l’overclock.

Commenti su questa Recensione