HyperX Fury 240GB SSD | Recensione

Nessun commento

HyperX Fury 240GB SSD | Recensione

Abbiamo visto all’opera già alcuni prodotti di HyperX, ramo di Kingston specializzato nella creazione di prodotti indicati ai videogiocatori e a coloro che badano alle performance out-of-the-box senza perdersi in settings complicati e in menù “ostili” ai neofiti.

Proprio nel PC di ogni videogiocatore, vuoi per velocizzare il caricamento dei livelli di gioco, vuoi per rendere il sistema più reattivo in ogni situazione, ciò che non deve mancare è un SSD, un’unità di storage a stato solido che combina velocità di lettura e scrittura elevate insieme a rumorosità nulla e consumi ridotti. HyperX, conscia di ciò, ha lanciato un SSD dal prezzo contenuto che però non sacrifica spazio e prestazioni: l’HyperX Fury SSD, oggi recensito da noi nel taglio da 240 GB. Buona lettura!

Il verdetto di ReHWolution

HyperX Fury 240GB SSD

"Un SSD dal prezzo irrisorio che presenta un buon livello prestazionale: l'HyperX Fury SSD è una soluzione economica ed efficace per rendere il proprio sistema reattivo senza svuotare il portafogli."

Pro

  • Costo al GB irrisorio
  • Nonostante il costo ridotto, l'SSD presenta un sensore termico onboard
  • Prestazioni con file comprimibili elevate

Contro

  • Prestazioni con file incomprimibili scadenti, difetto del controller LSI SandForce SF2281
  • Bundle scarno

Breakdown

  • 100%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Commenti su questa Recensione