HyperX Savage SSD 240 GB | Recensione

Nessun commento

Abbiamo analizzato, nelle settimane e nei mesi precedenti, diverse soluzioni dedicate all’utente medio ed enthusiast di HyperX, ramo di Kingston dedicato ai giocatori e agli utenti che vogliono il massimo dal loro sistema, come le HyperX Fury DDR4 o le HyperX Cloud II, prodotti validissimi e che la critica generale ha accolto con successo.

HyperX Savage SSD 240 GB | Recensione

Oggi, ci troviamo di fronte a quello che, sulla carta, è l’erede di un SSD che ha fatto un po’ la storia del brand, il Kingston HyperX 3K SSD, che vede la propria evoluzione nell’HyperX Savage SSD, oggi recensito nel taglio da 240GB.

Senza ulteriori indugi, vi lascio alla recensione completa.

Il verdetto di ReHWolution

HyperX Savage SSD 240 GB

"Un drive veloce, economico, dal design accattivante e privo di difetti: con quest'unità, HyperX ha creato un degno successore dell'HyperX 3K SSD, grazie al controller Phison e agli anni di esperienza nel settore."

Pro

  • Prezzo ridotto
  • Drive velocissimo con qualsiasi tipo di file
  • Design accattivante

Contro

  • Nulla da segnalare

Breakdown

  • 100%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Commenti su questa Recensione