Kingston HyperX Fury DDR3L 16GB 1866MHz | Recensione

Nessun commento

Kingston HyperX Fury DDR3L 16GB 1866MHz | Recensione

Kingston, fin dal 1987, garantisce elevatissimi standard di qualità dei propri prodotti, grazie al fatto che già dal 1989, essi dovevano superare severissimi controlli di qualità, per poter essere immessi sul mercato. Grandissima è l’esperienza di questo produttore che da sempre rappresenta il sinonimo di stabilità e prestazioni, e lo dimostrano le recenti produzioni di RAM per Desktop e Notebook. La lineup, oltre alla famosissima serie KVR (Kingston Value RAM), è composta dalla famiglia HyperX, che a sua volta contiene la famiglia di SSD e di RAM, sia per Desktop PC che per Notebook.

Kingston HyperX Fury DDR3L 16GB 1866MHz | Recensione

Dopo una serie di recensioni dedicate ai nuovi moduli DDR4, quest’oggi ritorniamo a testare un kit DDR3 appartenente alla nuova famiglia di moduli HyperX Fury, le DDR3L. Nelle prossime pagine la recensione completa. Buona lettura!

Il verdetto di ReHWolution

Kingston HyperX Fury DDR3L 16GB 1866 MHz

"Un kit dall'ottimo rapporto prezzo/prestazioni e che sancisce, finalmente, l'abbandono dell'odioso PCB verde e l'adozione di un design total black."

Pro

  • Design accattivante con colori vivaci
  • Buone capacità di overclock
  • Tecnologia PnP per un facile utilizzo
  • Low Voltage
  • Prezzo

Contro

  • Nulla da segnalare

Breakdown

  • 10%
Francesco Bruno

Autore

Francesco Bruno

Francesco Bruno, appassionato di informatica dall’età di 14 anni. Da allora ha assimilato, con costanza, conoscenze ed esperienze riguardante in particolare l’hardware e l’overclock di essi.
Passione che negli ultimi anni si fonde con quella per la Grafica 3D, e con l’impiego di alcuni dei più noti programmi del settore gli hanno permesso di studiare in visualizzazione architettonica fotorealistica.
Dal 2013 su ReHWolution come newser e recensore di hardware, ruolo desiderato sin dal 2009, periodo in cui per la prima volta entra a far parte nel mondo delle comunità informatiche.

Commenti su questa Recensione