Steam Link, lo streaming arriva ufficialmente su iOS e Android

Valve lancerà ufficialmente l’app Steam Link per piattaforme Android e iOS il prossimo 21 maggio, la quale vi permetterà di godervi i vostri giochi per PC su altri dispositivi dove sarà installata, come smartphonetabletsmart TV e via dicendo a patto di condividere la stessa rete internet.

Inizialmente la versione per Android verrà rilasciata in versione beta, anche se l’annuncio non specifica se questo avverrà prima o dopo il lancio ufficiale. Steam Controller, controller MFI e altro saranno supportati in modo nativo dall’app.

L’app è gratuita e, in altre parole, permetterà lo streaming del gioco su PC sui vari device mobile sui quali è installata: sarà possibile controllare il gioco mediante l’app ma il lavoro computazionale sarà comunque affidato al PC nel quale è installato Steam con la relativa libreria. Il requisito necessario è che il PC ed il dispositivi mobile in questione siano connessi alla stessa rete Wi-Fi a 5 GHz o, ancora meglio, cablata.

Il nome dell’app probabilmente vi ricorda quella rilasciata per realizzare lo stesso scopo la scorsa estate, compatibile solo con TV Samsung. Quello che verrà presentato il 21 maggio, invece, è un progetto globale che include tantissimi dispositivi di entrambe le piattaforme Android e iOS.

Inoltre, Valve ci fa sapere che sta lavorando anche ad una seconda app per Android e iOS, chiamata Steam Video, per offrire contenuti come show e film basandosi sullo stesso account Steam relativo ai giochi. Questa nuova app dovrebbe funzionare sotto qualsiasi tipo di rete dati ed integrare anche una modalità offline, con ipotetico rilascio previsto per la prossima estate.

 

 

Francesco Bruno

Autore

Francesco Bruno

Francesco Bruno, appassionato di informatica dall'età di 14 anni. Da allora ha assimilato, con costanza, conoscenze ed esperienze riguardante in particolare l'hardware e l'overclock di essi. Passione che negli ultimi anni si fonde con quella per la Grafica 3D, e con l'impiego di alcuni dei più noti programmi del settore gli hanno permesso di studiare in visualizzazione architettonica fotorealistica. Dal 2013 su ReHWolution come newser e recensore di hardware, ruolo desiderato sin dal 2009, periodo in cui per la prima volta entra a far parte nel mondo delle comunità informatiche.

Leggi anche...

Altri Post