Manager Huawei arrestata in Canada

Commenti

Milano, 6 Dicembre 2018. La direttrice finanziaria di Huawei, azienda leader nella produzione di smartphone e tablet, Meng Wanzhou, è stata arrestata in Canada.

Ad annunciare l’arresto è stato il ministro della giustizia canadese, che afferma anche una richiesta di estradizione da parte degli Stati Uniti d’America.

La donna svolge il ruolo di CFO per Huawei ed è la figlia del fondatore dell’azienda.
Tale arresto sembrerebbe legato ad alcune presunte violazioni delle sanzioni americane verso l’Iran. Tutto ciò scatenerebbe una vera e propria crisi diplomatica fra Cina e Canada e Cina ed USA. La reazione di Pechino è stata molto dura: l’ambasciata di Ottawa ha richiesto il rilascio immediato della cittadina citando la “violazione dei diritti umani della vittima”. Il ministero canadese ha anche comunicato che non può fornire ulteriori dettagli in quanto vi è un divieto di pubblicazione,richiesto dalla stessa Meng.

Aggiungiamo anche che British Telecom, operatore monopolista del Regno Unito, provvederà a sostituire tutte le apparecchiature Huawei per fornire il 3G e 4G entro i due anni. Washington, Australia e recentemente la Nuova Zelanda hanno già tagliato fuori Huawei e ZTE per pericolo di spionaggio.

Tutte le attività di Huawei negli USA sono state limitate in quanto tali dispositivi potrebbero essere spiati.

Ricordiamo che Huawei ha superato Apple nelle vendite, diventando il secondo produttore mondiale di smartphone dietro al leader mondiale Samsung.

Ciro Bartiromo

Autore

Ciro Bartiromo

Il più giovane del team ReHWolution. Sin da bambino appassionato di videogame e di PC, passione però che spesso si scontra con la vita accademica, creando un equilibrio instabile dove, inesorabilmente, i videogiochi vincono ogni volta. Candidato a diventare il più giovane ingegnere di videogiochi al mondo!

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo