Kingston Canvas React SDXC 256 GB & Kingston Nucleum Type-C Hub

Nessun commento

Faccio questo lavoro da quasi 10 anni, e a dirla tutta ormai è difficile che un prodotto riesca ad entusiasmarmi. Ho testato decine di schede madri, schede video, RAM, SSD, dissipatori…eppure ormai tutto sembra essere sempre la stessa noiosissima solfa.

Questo, prima di ricevere un bel pacchettino (anzi, a dirla tutta erano due) da parte di Kingston Technology, contenente due attesissimi upgrade alla nostra attrezzatura fotografica/videografica e multimediale: il Kingston Nucleum ed una SDXC da 256 GB appartenente alla nuovissima linea fiammante Canvas React di memory card ad alta capacità ed alte prestazioni.

Venendo da una Kingston SDXC da 64 GB e da un FCR-HS4 (recensiti ben 3 anni fa QUI),  c’è da dire che 4 volte la capienza e 2 volte la velocità di trasferimento (rispettivamente per la SD e per il lettore di memory card), aumentando allo stesso tempo il numero di I/O è davvero un upgrade graditissimo, e oggi testeremo entrambi i prodotti per vedere di cosa sono capaci.

Visto che la nostra produzione, già da un anno e mezzo, è passata a video in 4K e audio con microfoni ad alta qualità, lo spazio occupato è diventata una variabile da tenere attentamente sotto controllo, e questa memory card ci risolverà tanti grattacapi e “colli di bottiglia”, soprattutto durante le fiere internazionali come CES e Computex.

Il verdetto di ReHWolution

Kingston Canvas React SDXC 256 GB & Kingston Nucleum Type-C Hub

"Kingston, con il Nucleum e con le Canvas React, ha creato un'accoppiata vincente per i content creators che non si accontentano mai."

Pro

  • La Canvas React è gigantesca e velocissima, compatibile con lo standard V30
  • La Canvas React ha un ottimo costo per GB
  • Il Nucleum dispone di davvero tante connessioni I/O
  • Il Kingston Nucleum ha una qualità costruttiva ineccepibile

Contro

  • Nulla da segnalare

Breakdown

  • Design e qualità costruttiva 100%
  • Prestazioni 100%
  • Compatibilità 100%
  • Prezzo 100%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Commenti su questa Recensione