Nanoxia Deep Silence 6 Rev. B Anthracite | Recensione

Nessun commento

Nanoxia Deep Silence 6 Rev. B Anthracite | Recensione

Nanoxia, per coloro che assemblano computer da più di 10 anni, è un marchio famosissimo per le sue ventole FX, che riuscivano incredibilmente a combinare estetica e prestazioni. Dalla prima serie di ventole verdi e nere, schema cromatico emblema dell’azienda così come il beige-marrone per un’altra azienda di origine austriaca, il brand ha fatto passi da gigante, espandendo il proprio reame in un altro settore: i cabinets.

Nanoxia Deep Silence 6 Rev. B Anthracite | Recensione

Dopo la prima serie di chassis denominati Deep Silence, Nanoxia ha voluto effettuare un refresh su tutti e 6 i modelli della lineup, indicandoli quindi con la nomenclatura “Rev. B”. Oggi, recensiremo la punta di diamande della linea di case dell’azienda: il Nanoxia Deep Silence 6 Rev. B. Buona lettura!

Il verdetto di ReHWolution

Nanoxia Deep Silence 6 Rev. B Anthracite

"Un case gigantesco per i patiti del modding e dei sistemi di raffreddamento a liquido: un colosso in dimensioni (e peso) che vi permetterà di installare qualsiasi configurazione la vostra immaginazione vi suggerisca."

Pro

  • Qualità dei materiali eccelsa
  • Materiale fonoassorbente ovunque
  • Tante ventole in dotazione
  • Bundle completo di tutto

Contro

  • Pesantissimo
  • Plastiche mediocri rispetto al resto del case

Breakdown

  • 100%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Commenti su questa Recensione