AIDA64: l’evoluzione di un benchmark completo | Focus

Nessun commento

Aida 64 Logo

Affondando le proprie radici nell’ormai lontanissimo 1995, AIDA64 nasce in realtà col nome di ASMDEMO, un’utility freeware con relativamente ridotte capacità di analisi hardware che, come lascia intuire il nome, si basava sul linguaggio a bassissimo livello Assembly e forniva una panoramica dell’hardware installato.

Anno dopo anno il progetto si è evoluto in quello che globalmente era conosciuto come EVEREST, software che nella prima edizione ha segnato una vera e propria rivoluzione nell’ambito dei software di monitoraggio e diagnostica.

Nel 2010, la Lavalys Software (responsabile del progetto EVEREST) viene poi acquisita dalla FinalWire, che trasforma il progetto in AIDA64 portandolo avanti fino alla recentissima versione 4.70.3200, che andremo ad analizzare oggi.

Il verdetto di ReHWolution

FinalWire AIDA64

"Una suite software che include al suo interno una sfilza di benchmark, tabs di analisi e test di stabilità per il proprio sistema. AIDA64 è un must-have nel PC di ogni appassionato di informatica."

Pro

Contro

Breakdown

  • 100%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Commenti su questa Recensione