Star Trek diventa realtà: Sviluppato il raggio traente

Commenti

David Ruffner e David Grier della New York University hanno trasformato un pò di fantascienza in realtà: sono riusciti a sviluppare il raggio traente.

Star Trek diventa realtà: Sviluppato il raggio traente

Nell’ universo di Star Trek, tutte le astronavi sono attirate come da una calamita, ma nel laboratorio universitario si è trattato solo di una sfera di 30 micrometri di quarzo.

Ciò è reso possibile dai fasci di Bessel: si tratta di un raggio laser formato da cerchi concentrici che quando colpisce la sfera di quarzo, la luce viene interrotta. Utilizzando quindi uno specchio, il raggio laser può essere diretto dietro la sfera, dove si assembla nuovamente rilasciando energia: in questo modo la sfera si sposta leggermente nella direzione della sorgente luminosa.

All’occhio umano, sembra che la sfera venga attratta dal laser. L’ invenzione finora non ha alcuna utilità pratica in quanto troppa energia dovrebbe essere consumata per spostare oggetti più grandi, oltre che questi raggi laser danneggerebbero l’ oggetto in questione.

La NASA è interessata alla ricerca, poichè la polvere dello spazio potrebbe essere catturata in modo più efficiente grazie a questa tecnologia.

Si tratt

Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo