La risposta di AMD alla serie GeForce GTX 700: Volcanic Islands

Commenti

Gli acquirenti di GPU possono tirare un sospiro di sollievo: AMD non è fissata con le console di gioco di nuova generazione, e il lancio della sua prossima generazione di GPU alla fine del 2013 è una buona ragione.

La società sta costruendo una nuova micro-architettura GPU da zero con nome in codice Volcanic Islands.

Nelle ultime tre generazioni di GPU che utilizzavano VLIW5, VLIW4, e grafica CoreNext, la gerarchia dei componenti era essenzialmente intatta.

Secondo un primo schema a blocchi di una delle GPU della serie,  con nome in codice Hawaii, AMD designa le unità di calcolo in parallelo ed in serie.

I nuclei seriali basati su una delle due architetture AMD è concesso in licenza (x86 e ARM) ed è in grado di gestire una parte del carico di elaborazione grafica.

Non possiamo capire il testo che risulta essere piuttosto sfocata nello schema a blocchi, ma siamo piuttosto convinti che se è autentico, allora AMD sta facendo grandi cambiamenti.

La risposta di AMD alla serie GeForce GTX 700: Volcanic Islands

Un altro motivo per il ritardo di AMD potrebbe essere il processo produttivo al silicio.

La fonte che contiene il diagramma, contiene a sua volta anche le specifiche del chip con il nome in codice Hawaii:

  • Processo produttivo a 20 nm in silicio
  • 4096 stream processor
  • 16 core di elaborazione in serie
  • 4 motori geometrici
  • 256 TMU
  • 64 POR
  • 512-bit d’interfaccia di memoria GDDR5
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Leggi anche...

Altri Post

Commenti su questo articolo