ASRock X299 Extreme4

Nessun commento

Quando si pensa alle piattaforme HEDT (Threadripper per AMD e Skylake-X per Intel, al momento), la prima cosa che salta in mente è l’enorme esborso che bisogna intraprendere quando si acquista una piattaforma di fascia High End, soprattutto per quanto riguarda SKL-X, che rispetto a Threadripper presenta un rapporto prezzo/prestazioni parecchio inferiore.

Uno dei motivi principali, è il costo della scheda madre, che spesso e volentieri è pari o superiore a 250 €, per avere una mainboard completa e non “castrata”.

Conscia di tutto ciò, ASRock ha lavorato alla creazione di un prodotto che combinasse gran parte delle features e della qualità costruttiva della piattaforma enthusiast di Intel all’incredibile rapporto qualità prezzo che da sempre caratterizza l’azienda Taiwanese.

La scheda di cui stiamo parlando è la ASRock X299 Extreme4, mainboard interessantissima per le scelte di design utilizzate e per l’aggressivo price tag di cui dispone, e oggi, la metteremo a dura prova insieme ad un Intel Core i9 7920X, la CPU che abbiamo utilizzato nelle più recenti review di X299 che sembra essere in grado di mettere in ginocchio qualsiasi scheda in cui venga installato.

Nelle prossime pagine, la review completa!

Il verdetto di ReHWolution

ASRock X299 Extreme4

"Con un prezzo di circa 200 €, la X299 Extreme4 di ASRock vuole presentarsi come la scelta ideale per coloro che vogliono costruire una macchina HEDT partendo da componenti dal forte rapporto qualità/prezzo, con la possibilità di effettuare upgrade in un secondo momento senza (troppe) limitazioni."

Pro

  • Prezzo aggressivissimo
  • Una scheda che fa tutto discretamente....

Contro

  • ...ma niente di eccellente nello specifico
  • Necessita di un case con un buon airflow per evitare throttle delle VRM

Breakdown

  • Design, qualità costruttiva e software 90%
  • Performance e overclock 80%
  • Compatibilità e connettività 80%
  • Prezzo 100%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui "misteriosamente" la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l'overclock.

Commenti su questa Recensione