Creative iRoar Bluetooth NFC Speaker

Nessun commento

Che Creative sia l’azienda che ha creato l’idea di Soundcard come la conosciamo oggi, questo è indiscutibile. Se poi pensiamo a come negli anni l’azienda abbia allargato il proprio cerchio di competenze a tante altre tipologie di prodotti (ad oggi, l’azienda produce periferiche da gaming, speaker e webcam, oltre alle “classiche” schede audio), è impossibile non definire il brand come forse uno dei marchi più rinomati nel mondo dell’informatica, e questo senza peccare di lecchinismo: ci limitiamo solo a riportare i fatti.

Creative iRoar Bluetooth NFC Speaker

L’ultima recensione targata Creative ci ha visto alle prese con uno speaker Bluetooth dal prezzo competitivo e dalle prestazioni elevate, il Creative Muvo 2 (di cui potete leggere la nostra review QUI). Oggi, ancora una volta, recensiamo un ulteriore speaker Bluetooth, anche se definirlo “semplicemente” tale è un eufemismo bello e buono. Se con il Creative Muvo 2 abbiamo recensito, per così dire, la “Ford Focus” degli speaker bluetooth, con la review di oggi andremo a mettere sotto torchio quello che può forse considerarsi come la Lamborghini Aventador, in questo settore.

Creative iRoar Bluetooth NFC Speaker

Permetteteci di presentarvi il Creative iRoar.

Il verdetto di ReHWolution

Creative iRoar Bluetooth NFC Speaker

"Il Creative iRoar è uno speaker Bluetooth che occupa una categoria tutta sua, sia per la qualità audio che per il costo, particolarmente alto."

Pro

  • Qualità audio impareggiabile
  • Ben 5 driver, 3 attivi e due passivi, guidati da due amplificatori
  • DSP SoundBlaster AXX1 integrato
  • L'app iRoar Dashboard permette di personalizzare EQ, effetti e tutti i parametri dello speaker

Contro

  • Prezzo proibitivo

Breakdown

  • Resa sonora e features 100%
  • Ergonomia 100%
  • Prezzo 70%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui “misteriosamente” la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l’overclock.

Commenti su questa Recensione