Noctua NH-D9L, NH-U9S & NH-L9x65 | Recensione

Nessun commento

Noctua, azienda austriaca famigerata per il suo accostamento cromatico beige e marrone, è da diversi anni il punto di riferimento nel mondo dei dissipatori ad aria e delle ventole, presentando anno dopo anno prodotti performanti, estremamente silenziosi e dalle soluzioni tecniche sempre ai massimi livelli.

Noctua NH D9L, NH U9S & NH L9x65 | Recensione

Oggi, discostandoci dai prodotti di fascia high-end (o meglio, da quelli di dimensioni particolarmente generose) andremo ad analizzare i tre dissipatori di recente introduzione basati su ventole da 92 mm: la soluzione a singola torre (NH-U9S), la soluzione a doppia torre e singola ventola (NH-D9L) e la soluzione top-down (NH-L9x65). Buona lettura!

Il verdetto di ReHWolution

Noctua NH-D9L, NH-U9S & NH-L9x65

"Tre dissipatori con ventola da 92 mm che offrono tre prospettive differenti alla dissipazione per sistemi compatti: doppia torre e altezza ridotta, singola torre con dimensioni maggiorate e corpo compatto. Insomma, Noctua ne ha per tutti i gusti!"

Pro

  • Noctua NH-D9L: dimensioni compatte, prestazioni elevate (in rapporto alle dimensioni) ed espandibilità
  • Noctua NH-D9L: compatibile con standard 3U
  • Noctua NH-U9S: dimensioni compatte ed espandibilità
  • Tutti i dissipatori: compatibili con qualsiasi sistema in commercio e degli ultimi 5-8 anni

Contro

  • Noctua NH-U9S: non compatibile con lo standard 3U
  • Tutti i dissipatori: prezzo particolarmente

Breakdown

  • Noctua NH-D9L 90%
  • Noctua NH-U9S 80%
  • Noctua NH-L9x65 70%
Ciro Sdino

Autore

Ciro Sdino

Direttore responsabile di ReHWolution, con la passione per qualsiasi cosa funzioni con un processore fin dal lontano 1995, anno in cui “misteriosamente” la sua CPU avviò un processo di fusione nucleare nel case. Da allora, con impegno e imparzialità analizza hardware e software di ogni tipo, con un occhio di riguardo per l’overclock.

Commenti su questa Recensione